Selezionare la lingua preferita

close
map

    Il 500° bancomat con tecnologia cash recycling KEBA della nuova serie evo è già operativo nella soleggiata Italia, presso il Credito Cooperativo Friuli.

    19.9.2018

    Nel nord-est dell’Italia, a Manzano, città di riferimento del triangolo della sedia, trova casa il 500° bancomat con tecnologia cash recycling evo di KEBA, installato presso il Credito Cooperativo Friuli – in breve “CrediFriuli”. Insieme ai rappresentanti del Credito Cooperativo Friuli, che spazia dai monti del tarvisiano al mare, dove annovera filiali nelle principali città turistiche, è stata festeggiata questa tappa importante.

    Si consolida la partnership tra KEBA e CrediFriuli
    A settembre 2017 KEBA ha presentato per la prima volta la serie evo davanti a un vasto pubblico in Italia. Per questa occasione era stato scelto il Museo della Ferrari a Maranello, una cittadina vicino a Bologna. CrediFriuli, che con le sue 34 filiali rappresenta un esempio in regione per capillarità e vicinanza al cliente, ha valutato molto positivamente questa nuova linea per compattezza, design e flessibilità. Una valutazione che ha dato il via a una collaborazione più ampia e in continuità rispetto alla fiducia già accordata alla precedente linea di macchine X6se.

    La serie evo riscuote successo
    In Italia è molto diffuso il pagamento con assegni. Nella nuova generazione di prodotti evo il modulo di scansione per assegni è incluso nel sistema base, e con una superficie di appoggio di soli 60 cm risulta essere estremamente compatto. La compattezza dell’apparecchio ed il conseguente risparmio di spazio, permette una semplice collocazione e integrazione in filiale, elemento che ha convinto anche il Credito Cooperativo Friuli, così come il design e l’approccio di sviluppo “easy to use” che prevede un semplice controllo. Il signor Mauro Zanutti, bank organization service manager, ci parla di altri motivi che hanno spinto a scegliere evo: “Abbiamo scelto evo in quanto sono già predisposti per offrire svariati servizi di comunicazione interattiva quali ad esempio il collegamento con un call center interno. Inoltre evo si distingue per un design ultramoderno, che si adatta in maniera eccellente alle nuove filiali”.

    Al momento sono in uso presso il CrediFriuli sei bancomat con tecnologia cash recycling KEBA KePlus F10. Gerhard Luftensteiner, CEO di KEBA, è soddisfatto della nuova collaborazione in Italia: “Presente personalmente all'evento lancio evo, sono contento che il CrediFriuli riponga la propria fiducia nella nuova generazione di prodotti. Con questa serie di prodotti sono state tenute ancora più in conto le esigenze del mercato italiano. L’accettazione degli assegni così come versamenti e prelievi verificati sono integrati in un sistema base compatto, incorporato nel design ultramoderno. Sono molto lieto dei feedback positivi dall’Italia”.

    Due traguardi per KEBA **
    Oltre all’installazione del 500° bancomat in tecnologia cash recycling KEBA della serie evo in Italia, al partner di sviluppo pluriennale Hitachi Omron Terminal Solutions (HOTS) è stato ordinato il 1000° modulo della serie evo per l’Europa, nell’ambito di un processo di co-creation comune.

    **KEBA AG

    KEBA è un'azienda di successo operante nel settore dell’elettronica di fama internazionale con sede a Linz/Austria e filiali in Germania, Romania, Turchia, Italia, Repubblica Ceca, Olanda e USA nonché in Cina, Taiwan, Giappone e Corea del Sud. Secondo il motto “Automation by innovation” KEBA sviluppa e produce da 50 anni soluzioni innovative e di alta qualità per l’automazione industriale, bancaria e dei servizi oltre all’automazione energetica e con le nuove soluzioni segna sempre nuove tendenze. Quale leader nella tecnologia e nell’innovazione settoriale KEBA punta da anni con successo sul tema lungimirante del cash recycling. Con la nuova “serie evo” KEBA offre la tecnologia del cash recycling in una nuova dimensione. http://www.keba.com

    Credito Cooperativo Friuli Sc
    Il Credito Cooperativo Friuli Sc è un istituto di credito a statuto cooperativo, al cui capitale partecipano oltre 9.200 soci. Nato nel 2001 dalla fusione per aggregazione della Banca di Credito Cooperativo Alto Friuli con la Banca di Credito Cooperativo di Cervignano del Friuli, conserva tutte le caratteristiche di banca locale attenta alle peculiarità del suo territorio di origine ed ai primi posti a livello regionale per solidità e redditività tra le Banche di Credito Cooperativo.